Google Music sfida iTunes

Google ha annunciato che Google Music ha concluso il proprio ciclo in versione “beta” ed è stato aperto a tutti. Permetterà di caricare gratis on line la nostra musica (fino a 20.000 canzoni), ascoltarla in streaming su qualsiasi dispositivo, acquistare musica dall’Android Market e condividerla con sul social network Google Plus.
Google Music per ora è disponibile solo negli USA e non si sa ancora quando sarà disponibile negli altri paesi.

Nel Market di Android troveremo una nuova sezione dedicata alla musica, con canzoni “Top Free” e “Top paid” e le playlist suggerite da Google. “Non c’è più bisogno di cercare nel web”, è la promessa fatta dal colosso di Mountain View.Google Music

Google Music sarà inoltre integrato in Google Plus. Già adesso possiamo condividere su G+ ogni canzone acquistata con uno o più amici, a cui regaliamo un ascolto completo del brano all’interno del non-social network di Mountain View, a patto di esserci accerchiati vicendevolmente. Normalmente invece le preview delle canzoni sono di novanta secondi.

La novità introdotta dal Music Market è l’algoritmo con il quale Google ci suggerisce nuove canzoni: lo fa analizzando la nostra libreria musicale, caricata dal nostro computer per intero o secondo le nostre scelte e curiosando fra le canzoni che ci suggeriscono gli amici. Google punta a spostare le nostre ricerche musicali da Google Search direttamente all’interno del proprio store. Dove non mancano i grossi marchi come Universal, Emi e Sony (delle big 4 manca solo Warner) insieme a diverse etichette indipendenti per un totale di 13 milioni di brani.

Protagonisti di Google Music dovrebbero diventare anche gli artisti della scena indipendente, cui è dedicato un Artist Hub che ricorda un po’ AdWords. Pagata l’iscrizione di 25 dollari per creare la propria pagina, i musicisti possono caricare quante canzoni e video vogliono e stabilire il prezzo di vendita. Tutte le canzoni acquistate nel Market possono essere scaricate in mp3 su qualsiasi dispositivo semplicemente selezionandole dal menu di questo. Per invogliare la gente a iscriversi al servizio, Google ha stretto accordi con alcuni artisti che distribuiranno in esclusiva – e in alcuni casi gratuitamente – brani, concerti e album su Google Music. I nomi citati all’evento sono stati quelli di Rolling Stones, Coldplay, Busta Rhymes, Shakira, Pearl Jam, e Dave Matthews Band.

Google Music

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...